Cosmetici naturali, bellezza pulita, vegani: quanto c'è di veramente naturale dietro?

Di Bahar Krahn, fondatore di NOELIE

Ogni volta che ci imbattiamo in una grande confusione tra i clienti, ci chiediamo cosa sia un vero cosmetico naturale e cosa no. E cosa significa "cosmetici naturali"? Esistono centinaia di dichiarazioni pubblicitarie sui cosmetici naturali. Alcune di esse dicono davvero qualcosa, altre sono pure strategie di greenwash. Molti clienti vogliono rinunciare prima ancora di aver acquistato il primo prodotto. Questo perché è necessario studiare molto intensamente l'argomento per avere un quadro chiaro.

Per trovare un prodotto che sia adatto a voi, ai vostri valori e alle vostre esigenze, dovreste assolutamente approfondire, anche se questo comporta un po' di fatica. Inoltre, in Germania "cosmetici naturali" non è un termine protetto. Ciò significa che potete scrivere sul prodotto tutto ciò che volete per convincervi che si tratta di un vero affare. Purtroppo, però, spesso si tratta più di apparenza che di realtà.

Come fare quindi per orientarsi? Su Internet è possibile trovare la definizione:

"I cosmetici naturali sono cosmetici i cui ingredienti sono prevalentemente di origine naturale. sono di origine naturale".

È un buon inizio. L'obiettivo è che il prodotto contenga il minor numero possibile di componenti chimici di sintesi. Ma vi siete mai chiesti perché si usano sostanze sintetiche? È facile rispondere: è una questione di profitto, perché permette di ridurre al minimo i costi.

Tra un prodotto greenwash e un vero cosmetico naturale ci sono molte opzioni.

In linea di massima, possiamo distinguere tra cosmetici quasi naturali, cosmetici naturali e cosmetici biologici. Mentre i cosmetici quasi naturali hanno una portata quasi indefinibile, i cosmetici naturali non significano necessariamente che contengono solo piante o ingredienti biologici. I cosmetici biologici, invece, sono solitamente soggetti a linee guida che definiscono chiaramente cosa può o non può essere incluso, ma non devono essere necessariamente biologici al 100%.

Sento il bisogno personale di sostenerla. Perché potete prendere buone decisioni per voi stessi solo se sapete su cosa orientarvi.

Lavaggio verde - Il potere della suggestione

Quando si parla di cosmetici naturali, il greenwash si riferisce a prodotti che sembrano verdi o biologici ma non lo sono, o lo sono solo in parte. Quello che c'è scritto sull'etichetta non corrisponde a quello che c'è dentro. Si cerca di utilizzare affermazioni o promesse pubblicitarie per far credere di essere paragonabili a prodotti a base vegetale o sostenibili, anche in assenza di standard, sigilli o certificazioni.

Ad esempio, alcune aziende utilizzano principalmente ingredienti chimici nei loro prodotti, ma pubblicizzano che stanno salvando la natura se si acquista questo o quello, oppure utilizzano effettivamente ingredienti a base vegetale, ma questi sono stati trattati chimicamente, spruzzati o lavorati a salari minimi.

Non si tratta solo del contenuto del prodotto, ma anche di come il contenuto è arrivato lì. Il trattamento sostenibile dell'ambiente, delle persone e delle risorse è importante quanto il prodotto finale. Inoltre, non ha senso utilizzare estratti di alta qualità per poi imbottigliarli in confezioni di plastica. Come si vede, il "greenwash" è più comune di quanto si possa pensare.

Ogni scappatoia viene sfruttata

Quando chiediamo ai clienti se utilizzano già cosmetici naturali, spesso riceviamo risposte del tipo: "Mi assicuro sempre di acquistare solo prodotti con il marchiovegano". Oppure: "Uso solo cosmetici senza test sugli animali". È un ottimo inizio, naturalmente, e questi sono sicuramente valori che non dovrebbero mancare nella vostra lista di controllo per il prodotto perfetto. Ma dicono qualcosa sui cosmetici naturali? Vediamo un esempio:

Il fiore vegano su un prodotto cosmetico indica che nella formulazione o nell'imballaggio non sono stati utilizzati prodotti e ingredienti di origine animale. Potrebbe trattarsi di miele o sangue di pidocchi, ad esempio. Con questo sigillo, i prodotti greenwash hanno un ottimo aggancio, perché tutti vedono solo "Oh, fantastico - vegano!" e dimenticano che questo non ha nulla a che fare con i cosmetici a base vegetale. Uno shampoo, ad esempio, può essere completamente sintetico e altamente chimico, quindi logicamente non contiene nulla di organico. Zack, sigillo vegano adatto! Inoltre,"vegano" non significa necessariamente sano: anche i pneumatici delle auto e i siliconi sono vegani, ma hanno poco a che fare con la salute. Quindi, se cercate prodotti biologici, poco inquinanti o liberi,"vegano" è un'ottima aggiunta - ma non è una garanzia per il contenuto.

Anche indicazioni stampate come "biologico" o "sostenibile" non dicono nulla sul contenuto. "Ecologico" può significare pochi ingredienti ed è anche sostenibile piantare un albero nella foresta pluviale per ogni prodotto acquistato. È tutta una questione di interpretazione.

Ad esempio, c'è un'azienda che ha perfezionato il concetto di greenwashing: Il loro intero sito web è pieno di progetti ecologici e sostenibili. Si definiscono esperti di piante e si pubblicizzano come "cosmetici vegetali". Solo se si guarda con attenzione ci si rende conto che non si tratta di cosmetici naturali. Ad esempio, scrivono che tutti gli imballaggi sono realizzati con materiali riciclati. Ma se si legge più a fondo, c'è un grande "Tranne...". Alcuni ingredienti hanno una certificazione di coltivazione sostenibile. Su centinaia di ingredienti, nemmeno 10 piante sono coltivate in modo biologico e sostenibile. Il resto è piantato in terreni non controllati, spruzzato e lavorato con metodi cosmetici non naturali. Ciononostante, l'azienda è autorizzata a utilizzare l'etichetta. Il marchio suggerisce che si tratta di un prodotto biologico - a prima vista, è impossibile dedurre che meno del 3% del contenuto è interessato. L'elenco degli ingredienti parla da solo: il dimeticone (che è un silicone) al secondo posto non lascia dubbi sul fatto che il prodotto non sia un cosmetico naturale.

Bellezza pulita - Cosa significa "prodotto pulito"?

La tendenza attualmente molto in voga negli Stati Uniti è già un termine consolidato anche qui da noi e sicuramente è stato creato con le migliori intenzioni: I cosmetici dovrebbero essere chiaramente etichettati in modo che i clienti possano orientarsi in modo rapido e semplice. Il termine "clean", che si traduce con "pulito", è fuorviante. Nessun produttore è autorizzato a produrre cosmetici contaminati da germi, ed è per questo che i prodotti di bellezza puliti non si distinguono da questo punto di vista. Tuttavia, bellezza pulita non significa"contenente solo ingredienti biologici", ma semplicemente "privo di...". Questo "senza" include criteri importanti per un prodotto, come ad esempio

  • assenza di fragranze sintetiche
  • senza PEG
  • senza parabeni
  • senza solfati aggressivi
  • privo di oli minerali

Tuttavia, poiché anche in questo caso non si tratta di un termine protetto e definito, questi criteri variano. Negli Stati Uniti, ad esempio, gli ingredienti considerati discutibili sono molto meno numerosi che in Europa. Se cercate i cosmetici di bellezza puliti su Internet, noterete a prima vista che compaiono molti marchi che non avreste mai associato agli ingredienti naturali. Il motivo è che non è così.

L'aspetto positivo è che questi marchi non utilizzano molte sostanze nocive e compiono un passo importante nella giusta direzione. Tuttavia, è ancora una volta fuorviante il fatto che, sebbene le sostanze nocive o gli ingredienti di origine sintetica menzionati non siano inclusi, tutto il resto può esserlo. In realtà, non c'è nulla di regolamentato: Le materie prime possono essere concimate chimicamente, spruzzate o di origine sintetica e contenere altri componenti nocivi e ormonali. È molto probabile che abbiate in mano un prodotto 100% sintetico, ma che corrisponde all'ideale della Bellezza Pulita. Ciò che è stato creato con buone intenzioni viene nuovamente strumentalizzato per ingannarvi.

Certificazione - definire ciò che è importante

Vi consigliamo di prestare attenzione alla certificazione. Poiché la legge tedesca non tutela la definizione di cosmetico naturale, sono loro a farlo. Per esempio, se cercate i sigilli del BDIH o Ecocert sul vostro prodotto, potete leggere e comprendere in dettaglio i loro valori e le loro linee guida. Essi garantiscono che ciò che c'è all'interno corrisponde a ciò che è riportato sull'etichetta.

Tuttavia, potete anche verificare e confrontare se le definizioni soddisfano le vostre esigenze: Ad esempio, alcuni marchi garantiscono che il 95% degli ingredienti sia di origine vegetale, ma specificano al produttore che solo il 10% deve essere coltivato e lavorato in modo biologico. È importante e meraviglioso che molti produttori soddisfino già questi criteri. Ma bisogna anche sapere che l'origine vegetale - non biologica - può anche significare che un ingrediente è stato concimato o spruzzato chimicamente. Può anche essere stato irradiato dopo la raccolta, il che equivale a una manipolazione genetica. Non solo queste sostanze chimiche e tossiche finiscono di nuovo nel nostro corpo, ma le materie prime irradiate perdono anche molti nutrienti, il che significa che la loro efficacia ne risente.

Lo standard COSMOS

Le due associazioni sopra citate sono due dei cinque membri fondatori del marchio internazionale di cosmesi naturale COSMOSai cui standard ci siamo adeguati anche noi. Offrono certificazioni a diversi livelli, in modo che i consumatori possano sempre vedere esattamente cosa possono o non possono aspettarsi da un prodotto. Inoltre, indicano la percentuale del contenuto che soddisfa lo standard biologico. Nel segmento di prezzo più basso dei cosmetici naturali, ad esempio, si trovano prodotti che contengono solo piante, ma non tutte provenienti da coltivazioni biologiche controllate. Oppure l'acqua contenuta nel prodotto costituisce una percentuale talmente elevata da comportare una deduzione in termini di purezza. Questo perché l'acqua non può essere certificata; può essere o meno contaminata in modo diverso a seconda della regione. In sostanza, per i cosmetici naturali vale ancora spesso ciò che da tempo è storia nel mercato convenzionale: si paga per la purezza e l'efficacia degli ingredienti, non per il marchio.

Il nostro NOELIE sono etichettati con la più alta e pura certificazione dello standard standard COSMOS certificazione: Il sigillo COSMOS Organic.

Al massimo livello di certificazione, tutti i criteri di un prodotto sono conformi allo standard COSMOS.

Tutti i trucchi e gli espedienti utilizzati dalle aziende per il greenwashing non sono ammessi. Anche le informazioni riportate sulla confezione devono essere verificabili e non fuorvianti. Tutto, dalla coltivazione, alla tutela dell'ambiente e alla lavorazione delle materie prime, fino all'imballaggio e al prodotto finito, viene controllato annualmente. Altre certificazioni, invece, vengono controllate solo una volta all'inizio e poi mai più.

Fidarsi è bene - controllare è meglio ovvero lo standard NOELIE

Osservate attentamente chi condivide i vostri valori e chi no. Le certificazioni forniscono una panoramica della purezza del prodotto. Alcuni prodotti non contengono tutti gli ingredienti provenienti da coltivazioni biologiche controllate, altri non hanno ancora un packaging sostenibile. Inoltre, le aziende hanno naturalmente obiettivi molto diversi. Mentre un'azienda può aver dichiarato guerra alla follia del packaging, per un'altra è importante la formulazione.

Accanto allo standard COSMOS ORGANICche garantisce che le aree di coltivazione, la raccolta e la lavorazione fino al prodotto finito siano ispezionate e certificate annualmente, abbiamo anche i nostri valori. Tra le altre cose, crediamo che la purezza delle essenze che utilizziamo faccia una grande differenza. I nostri principi attivi certificati ad alte prestazioni sono utilizzati nella massima concentrazione e purezza possibile.

La nostra certificazione prevede che il 20% dei nostri ingredienti sia di origine biologica. Utilizziamo un numero quattro volte superiore di materie prime coltivate e lavorate con metodi biologici: I PRODOTTI NOELIE contengono fino al 95% di ingredienti da agricoltura biologica. E ciò che non siamo stati in grado di certificare proviene da una raccolta selvatica controllata o è stato biotecnologicamente e APPROVATO DA COSMOS da piante coltivate biologicamente e incorporato come ingrediente attivo.

Per me è stato particolarmente importante utilizzare solo principi attivi, oli preziosi ed essenze testati da studi, provenienti dalla prima spremitura e nella massima concentrazione di applicazione. Per me è altrettanto importante che i nostri prodotti non contengano acqua, ma solo succhi di piante fresche.

I nostri prodotti sono prodotti in Germania, evitiamo le vie di trasporto dannose per l'ambiente e quindi sosteniamo anche l'ambiente economico in cui viviamo. Più un cosmetico viene prodotto lontano, più la sua efficacia ne risente. Il freddo e il caldo stressano i principi attivi e i nutrienti e li mettono a dura prova. E se un prodotto ha viaggiato per mezzo mondo, ha attraversato diverse zone climatiche.

Qui in Germania, inoltre, abbiamo esattamente i materiali di imballaggio sostenibili di cui abbiamo bisogno per le nostre formulazioni pure e di alta qualità. Questi percorsi brevi ci permettono di controllare e garantire che i nostri requisiti siano sempre soddisfatti. Non ci verrebbe mai in mente di confezionare una formulazione cosmetica biologica in plastica. È dimostrato che i plastificanti e le minuscole particelle di plastica finiscono nel prodotto e quindi anche nel nostro corpo. Esistono alternative sicure fatte di canna da zucchero o di vetro per garantire che nessun residuo di imballaggio finisca nel prodotto. Noi imbottigliamo solo in vetro smerigliato per evitare queste interazioni e per proteggere i principi attivi dalla luce.

Quando parliamo di 10 anni di sviluppo e ricerca, non esageriamo. Anzi, per noi non sono affatto sufficienti. Siamo leader nelle innovazioni cosmetiche nel settore della cosmesi naturale e continuiamo a migliorare e ottimizzare le nostre materie prime, la lavorazione e le formulazioni.

Il COSMOS BIOLOGICO COSMOS BIOLOGICO è quindi un gradito riconoscimento per i valori che sono alla base della nostra attività. Siamo sinonimo di assoluta trasparenza e sostenibilità, e non risparmiamo né spese né sforzi per raggiungere questo obiettivo.

CONCLUSIONE

Come potete vedere, molte strade portano a una linea di cosmetici. Nel mio Be Organic Institute, che ho fondato nel 2012, abbiamo lavorato a lungo con diversi marchi di cosmetici naturali prima di realizzare la mia visione. Continuavo a notare carenze che non soddisfacevano le mie esigenze. Tutti i marchi hanno il loro posto sul mercato, ognuno è bravo in qualcosa di diverso. Per molti clienti ci devono essere anche molti valori e priorità diverse. Ma per me personalmente la purezza e l'efficacia sono sempre state le più importanti. E questi standard sono così elevati che potevo farli solo io. Qui si parla sempre di diversità: è meravigliosa e lo è anche la nostra terra, la natura e le persone che vivono in essa e con essa.

Personalmente ritengo che tutto ciò che entra e esce dal mio corpo debba soddisfare gli standard più elevati. E non voglio niente di meno per voi. Ecco perché esiste NOELIE.